UNA BUONA ED UNA CATTIVA NOTIZIA

L'ultimo numero del NEJM presenta due lavori molto interessanti.

Il primo lavoro (BUONA NOTIZIA) è uno studio Israeliano sui bambini 5-11 anni in epoca Omicron [1].

Questo studio è fondamentale perché CHIUDE DEFINITIVAMENTE il capitolo fantastico sulla presunta efficacia negativa della doppia dose di vaccini nei bambini che si verificherebbe già dalle prime settimane dopo le due dosi. Molti detrattori dei vaccini hanno infatti strumentalizzato i dati ISS sulla vaccinazione pediatrica in questo senso.

Questo studio dimostra definitivamente che la presunta efficacia negativa che si evince dai dati ISS è conseguenza di un bias nei dati legato quasi sicuramente alla presenza di una percentuale rilevante di guariti recenti tra i non vaccinati.

Lo studio del NEJM ci dice invece che nel primo mese dopo la seconda dose l'efficacia dei vaccini nei bambini è di circa il 50% nel proteggere dall'infezione. Questo risultato è paragonabile a quello ottenuto negli adulti con Omicron.



Il secondo studio (CATTIVA NOTIZIA), è una "research letter" su un piccolo campione di pazienti che ci dice una cosa però molto importante: alcune persone che sono state infettate dalla variante Omicron hanno avuto il virus "coltivabile" più di 5 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi o un test positivo iniziale. Il virus che cresce in cultura (coltivabile) è stato considerato dalla letteratura come una espressione verosimile di CONTAGIOSITA'. La durata di questa possibile contagiosità è inoltre indipendente dallo stato di vaccinazione. Qual'è il risvolto negativo pratico di questo studio?

Che TOGLIERE LA QUARANTENA dopo un test positivo SAREBBE UN CLAMOROSO ERRORE...



CONCLUSIONI. I due studi ci dicono due cose fondamentali.

1) I vaccini sono l'unica arma valida per frenare il contagio e soprattutto impedire la malattia severa. Quindi andrebbe incentivata la vaccinazione pediatrica (che oggi copre meno del 40% della popolazione 5-11 anni), andrebbe incentivata la quarta dose nei fragili, così come la terza dose a chi non l'ha fatta...

2) Togliere la QUARENTENA dai positivi sarebbe un clamoroso AUTOGOAL. Andrebbe quindi mantenuta la quarantena (almeno di 7 giorni) e andrebbe subito ripristina l'obbligatorietà delle FP2 al chiuso. Questo se vogliamo preservare la salute specie dei fragili, e se vogliamo anche salvare l'ECONOMIA ITALIANA così legata al turisimo estivo.


[1] https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa2205011


[2] https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMc2202092

88 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti